in

I principali porti d’Abruzzo per le vacanze estive

Porti d'Abruzzo

Organizzare le vacanze estive è troppo spesso più un fastidio che un piacere; la ricerca di mete esotiche o di viaggi dall’altra parte del mondo porta il più delle volte a ignorare la bellezza che abbiamo a pochi passi o chilometri da casa. Come quella marittima dell’Abruzzo. Caratterizzata da spiagge bellissime, da paesaggi incantati e da una serie di percorsi e itinerari da fare in barca. Scopriamo quindi quali sono i principali porti d’Abruzzo, da visitare e da utilizzare come partenza e approdo per godere della bellezza costiera della regione.

5 porti da visitare in Abruzzo

Il piccolo porto di Roseto degli Abruzzi

La bellezza di Roseto degli Abruzzi è fuori discussione e la possibilità di trovare a meno di un chilometro dal centro della città un porto turistico, rende ancora più allettante l’organizzazione di una vacanza in questa località. Il porto è quello di Portorose, un piccolo incanto situato in una posizione unica, completamente immerso nel verde. Questa zona è molto abbondante di pesce, motivo per cui è spesso meta degli amanti della pesca. È inoltre un punto di partenza eccezionale per diversi itinerari per ammirare la bellezza della costa abruzzese.

Punta Penna

La vista del faro bianco che domina la zona indica chiaramente che si è arrivati in prossimità della spiaggia di Punta Penna. Il relativo porto, gestito dal Circolo Nautico di Vasto, è ben collegato con il centro della città e, anche se principalmente è destinato alle attività mercantili, è base per attività di diporto e per concedersi piacevoli escursioni via mare.

Il porto moderno di Giulianova

Quello di Giulianova è il porto più moderno e meglio attrezzato di quelli presenti in Abruzzo, tanto da essere perfettamente raggiungibile sia con mezzi di trasporto pubblico su gomma che su rotaia. La zona circostante il porto, situato nel centro della città di Giulianova, offre numerose spiagge sulle quali rilassarsi e prendere il sole. Passeggiando sui moli, specie quelli più antichi (quelli a sud), è possibile immergersi in una bellezza non solo visiva, ma anche uditiva, potendo ascoltare i racconti dei marinai locali.

Il porto di Marina di Pescara, il più grande dell’Adriatico

Nel porto di Marina di Pescara è possibile seguire regate e corsi di vela, imparando così a vivere in prima persona l’attività nautica. Oltre a questi eventi qui sono spesso organizzate manifestazioni culturali e turistiche, ideali per conoscere le particolarità del posto. Come ogni porto anche quello di Marina di Pescara è uno snodo importante per la navigazione dell’Adriatico con itinerari suggestivi ed emozionanti.

Il porto di Ortona

Oltre all’omonimo castello, la località di Ortona è nota anche per il suo porto, uno dei più strategici di tutto l’Abruzzo. All’attività di diporto è destinata la parte meridionale del porto, potendo contare su trenta posti barca presso cui attraccare. Il porto di Ortona è ottimamente collegato con il testo della città ed è una tappa obbligata per coloro che si trovano nelle vicinanze e vogliono scoprire una delle più delicate manifestazioni della bellezza costiera abruzzese.

Il turismo in Abruzzo è un’attività sempre viva, che permette di conoscere e vivere la regione in maniera privilegiata. Oltre a poter visitare luoghi incantati, gustare prelibatezze locali e rilassarsi nei centri termali sparsi nella regione, l’Abruzzo è complessivamente una terra accogliente capace di regalare emozioni e incidere nell’animo dei suoi visitatori ricordi indimenticabili.

 

Immagine in evidenza: thanks to twitter.com

Scritto da Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Lascia il tuo commento

0 commenti

Centri termali in Abruzzo

I centri termali in Abruzzo

Percorsi in montagna d'estate

Dove andare in montagna d’estate