in

Roseto degli Abruzzi, una bellezza poliedrica

Roseto degli Abruzzi

Dal nome molto suggestivo, Roseto degli Abruzzi è uno dei comuni della provincia di Teramo molto noto (e apprezzato) come località marittima e balneare, ma che “nasconde” numerose bellezze. Che meritano di essere conosciute.

Una storia recente

Roseto degli Abruzzi nasce ufficialmente solamente nel 1860, quando venne firmato l’atto con il quale si dividevano in quote la parte centrale della marina di Montepagano. Fin da subito iniziò il popolamento di questo luogo che permise a molti di sopravvivere grazie all’attività della pesca. In maniera probabilmente del tutto casuale, si iniziarono a piantare delle rose che nel corso degli anni divennero il simbolo di questo luogo, tanto da associarsi in maniera così indelebile da entrare addirittura nel nome.

Le bellezze paesaggistiche

Percorrendo la costa abruzzese si rimane estasiati di fronte alla ricchezza di questa località. Nonostante, come detto, Roseto degli Abruzzi sia nota principalmente come località balneare, è possibile ammirarne la sua bellezza in qualsiasi stagione dell’anno. Da qui è possibile ammirare panorami colorati che restituiscono un paesaggio estremamente delicato, bellissimo da assaporare in tutta la sua dolcezza. Roseto è una delle cosiddette sette sorelle della costa adriatica che hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu, a testimonianza della qualità del mare, delle spiagge e delle strutture ricettive presenti.

La Riserva Naturale del Borsacchio

Tra i siti di interesse più importanti che è possibile trovare a Roseto degli Abruzzi, la Riserva Naturale del Borsacchio merita sicuramente un posto di rilievo. Qui la natura riesce a dare un saggio della sua spettacolare creatività, con una serie di specie animali molto rare, inserite all’interno di spazi incontaminati e anche per questo estremamente suggestivi. All’interno della Riserva è possibile trovare anche tratti della celebre macchia mediterranea. La superficie di quest’area è di circa 1100 ettari ed è uno dei tratti costiero che ancora oggi resiste all’urbanizzazione selvaggia.

La bellezza in tavola

Come solo l’Italia sa fare, e l’Abruzzo in maniera eccellente, anche Roseto degli Abruzzi è una di quelle località che merita di essere visitate non solamente per le bellezze paesaggistiche. L’enogastronomia locale raccoglie i tratti caratteristici di quella abruzzese e propone versioni spettacolari delle primizie della pastorizia e dell’agricoltura. A Roseto è possibile fermarsi in uno dei numerosi locali presenti, specie quelli del litorale con vista sul mare, e gustare prelibatezze tipiche quali i celebri arrosticini, gli spaghetti alla chitarra, la pizza dogge, il brodetto di pesce, le mazzarelle e il parrozzo.

La bellezza dei particolari

A volte quando parliamo dell’Abruzzo siamo soliti utilizzare espressioni tali che comunichino un senso di grandezza. E non è certo un’esagerazione, ma la naturale esigenza di raccontare una bellezza così variegata che sfugge anche alla capacità comunicativa. Eppure la ricchezza di questa regione non la si misura solamente nel suo insieme, ma anche e soprattutto nelle sue particolarità. Roseto degli Abruzzi è una di quelle località simbolo, magari periferica rispetto ad altre mete, ma non meno affascinante e accogliente. Si dice che sono i particolari a fare la differenza e quelli presenti qui a Roseto sono la dimostrazione di come questo detto popolare sia vero e di come siamo veramente circondati da qualcosa di unico che troppo spesso non siamo abituati a prendere in considerazione.

Informazioni utili: come arrivare a Roseto degli Abruzzi

Per visitare Roseto degli Abruzzi sono disponibili diverse soluzioni. Con i mezzi propri tramite l’autostrada A14 si può prendere l’uscita Roseto degli Abruzzi SS16 Adriatica oppure l’uscita Atri/Pineto e poi proseguire sempre sulla SS16. Tramite l’autostrada A1, invece, ci si immette sulla A24 Roma-Teramo, si prende la Superstrada Teramo Mare, si esce a Mosciano Sant’Angelo per poi proseguire sul tratto di A14 indicato prima, oppure proseguire sulla SS80 e arrivare a Roseto degli Abruzzi tramite le strade provinciali.

Per chi viaggia in treno è possibile usufruire della stazione ferroviaria di Roseto. In alternativa è possibile usufruire delle linee degli autobus Arpa, Baltour e Di Febo Capuani che collegano Roseto degli Abruzzi con Roma e altre località sia nazionali che internazionali.

 

Immagine in evidenza: thanks to www.italiaviaggi.biz

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0
Briganti d'Abruzzo

La storia dei briganti d’Abruzzo

Montepulciano d'Abruzzo

Montepulciano d’Abruzzo, il nostro vino