in

Pupe e Cavalli di “pasta nera”: i dolci irrinunciabili

Gli immancabili dolci pasquali d’Abruzzo

Lavorazione pasta nera

La quarantena ci costringe a casa anche durante le vacanze pasquali, ma questo non ostacolerà di certo la tradizione abruzzese, soprattutto quella dolciaria. Ogni anno mamme e nonne abruzzesi durante il periodo di Pasqua sfornano i tipici dolci di “pasta nera”, realizzati con cacao e mandorle e che assumono la forma di pupe, per le bambine, e di cavalli, per i maschietti. La pupa, nella sua forma, ricorda molto la tipica conca abruzzese, il contenitore di rame con cui le donne andavano a prendere l’acqua alla fonte, e viene rappresentata con le mani poggiate alla vita e i fianchi larghi.

Pupe di pasta nera
Pupe di pasta nera

Quella della pupa e del cavallo di pasta nera, è una tradizione che si è conservata immutata negli anni, ricordando l’antica usanza di conferire al tipico impasto dei biscotti, arricchito con le mandorle, una forma diversa e spiritosa in occasione del periodo pasquale. Tuttavia, un’altra interessante curiosità è legata ad un’altra tradizione che vedeva la coppia di fidanzati scambiarsi reciprocamente proprio questi due dolci in occasione della presentazione ufficiale alle rispettive famiglie. Dunque, per sancire la futura unione, si donava il cavallo alla famiglia della fidanzata e la pupa a quella del fidanzato.

Moltissime sono le ricette e le possibili varianti, ma qui ve ne proponiamo una da realizzare a casa con pochi ed essenziali ingredienti affinché anche quest’anno venga rispettata la tradizione.

Ingredienti per l’impasto

  • Farina Tipo “00″ (500 gr)
  • Zucchero (150 gr)
  • Miele (150 gr)
  • Cacao amaro (40 gr)
  • Uova intere (3)
  • Mandorle (150 gr)
  • Lievito per dolci (20 gr)
  • Olio di oliva (1 cucchiaio)
  • Cannella in polvere (1 cucchiaio)

Ingredienti per la decorazione

  • Cioccolato fondente (150 gr)
  • Burro (30 gr)
  • Albume di un solo uovo
  • Zucchero a velo (50 gr)
  • Limone
  • Confetti colorati

pupe e cavalli

Procedimento

Tritiate finemente le mandorle, porre su un piano di legno la farina a fontana e versare le uova intere, le mandorle, lo zucchero, la cannella, il cacao, il miele, il lievito e l’olio. Amalgamate tutti gli ingredienti e lavorate fino ad ottenere un impasto compatto. Stendete la pasta e realizzate le vostre pupe e i vostri cavalli con l’aiuto di sagome di carta.  Fate cuocere in forno a 180 gradi per circa 20 minuti. A fine cottura, dopo aver lasciato raffreddare pupe e cavalli, procedete con la decorazione. Sciogliete, dunque, il cioccolato con il burro a bagnomaria e spennellate fino a ricoprire i dolci totalmente e lasciate asciugare.

Per le decorazioni spazio alla fantasia! Consigliamo di montare a neve l’albume di un uovo con lo zucchero a velo e alcune gocce di limone e con l’aiuto di una siringa per dolci decorare a piacere, ma la glassa può essere realizzata più semplicemente anche con dello zucchero a velo e dell’acqua.Sbizzarritevi con confetti di zucchero, ovetti, fiorellini in cialda per rendere allegri e colorati i vostri dolci di “pasta nera“.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0
Foto di Stefano Sponta

Rocca Calascio: una passeggiata virtuale

Presentosa

La “Presentosa”: il capolavoro dell’arte orafa abruzzese