in

In volo su Pacentro con la Zipline

Zipline Pacentro

Volare appesi a un cavo d’acciaio: in Abruzzo si può. Stiamo parlando della Zipline, un’esperienza di adrenalina ad alta quota da fare almeno una volta nella vita.

Che cos’è

La Zipline è un cavo d’acciaio, legato a una struttura, con una stazione di partenza e una di arrivo. Una volta imbracati dal nostro tecnico, volerete al di sopra della valle che costeggia Pacentro. Non ci sono limiti di età. Basta avere un peso compreso tra i 35 e i 130 kg, ed essere alti almeno 120 e non più di 205 cm.

La Zipline è considerata un’esperienza “estrema”. In realtà è un divertimento alla portata di tutti! Non servono nè preparazione fisica nè particolari abilità e, soprattutto, è sicura. La struttura è di ultima generazione, realizzata secondo tutti i migliori standard legati alla sicurezza.

Si vola a 778 metri sopra il livello del mare per quasi 1 km a una velocità di 80 km/h.

Dove si trova

A Pacentro, un piccolo comune in provincia dell’Aquila, affascinante grazie al suo centro medievale perfettamente conservato e al suo patrimonio naturale. La cittadina si trova all’interno del Parco Nazionale della Majella a quasi 700 metri d’altitudine ed è stata inserita nel “Club dei Borghi più belli d’Italia”. Simbolo del paese è il Castello di Pacentro che è ritenuta una delle fortificazioni meglio tenute d’Abruzzo. Cuore del paese è attualmente Piazza del Popolo che ospita una magnifica fontana seicentesca e la Chiesa di Santa Maria Maggiore o della Misericordia che risale al Quattrocento. Vicino Piazza del Popolo si trova anche Palazzo Rocca, un luogo che attualmente ospita il Municipio e il Museo Civico.

Altre chiese che si possono visitare sono la Chiesetta di San Marcello che risale all’XI secolo ed è una delle chiese più antiche del paese e la Chiesa di San Marco che risale al XVII secolo. Merita una visita anche Casa “Marlurita”, ovvero l’abitazione medioevale della signora Maria Loreta Pacella che ora è diventata un vero e proprio museo con oggetti e arredi dell’Ottocento.

Il borgo è famoso per la tradizionale “corsa degli Zingari“, che i devoti alla Madonna di Loreto corrono rigorosamente a piedi nudi.

Cosa fare nei dintorni

Escursioni montane nel Parco Nazionale della Maiella, trekking e passeggiate. Pacentro è la porta naturale e al tempo stesso il cuore del Parco Nazionale della Maiella. Il paese si trova a 700 m d’altitudine ma l’altimetria del suo territorio va dai 430 ai quasi 2800 m di Monte Amaro, la vetta della Maiella.

È dunque un borgo prettamente montano, dal quale è facile salire in quota per assicurarsi le più belle vedute panoramiche e ammirare una flora di grande valore naturalistico. Escursioni e passeggiate portano sempre in luoghi stupendi, come la cascata del Vallone o il passo San Leonardo. Diverse sorgenti, limpide e fresche, solcano i sottoboschi dove volpi, scoiattoli, donnole, uccelli rapaci e anche qualche lupo, appaiono per un attimo e subito scompaiono.
Nei boschi regna sovrano il faggio, cui fanno da corona querce secolari, pinete, macchie di lecci, aceri e carpini.

Come funziona

La tua esperienza di volo comprende:

  • – Briefing iniziale
  • – Attrezzatura tecnica e di sicurezza
  • – Assicurazione
  • – Servizio navetta* fino alla stazione di partenza

Il rientro è previsto a piedi. La stazione di arrivo si trova a meno di 200 metri dalla Villa Comunale (o Belvedere Peligno).

Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale Zipline Majella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pescasseroli tra realtà e leggenda

La nuova frontiera della Forest Therapy in Abruzzo