in

Comuni da record in Abruzzo

Dal paese più piccolo a quello più alto: storie di borghi tutti da scoprire

L’Abruzzo vanta il titolo di “Regione Verde d’Europa” per via dei suoi immensi parchi nazionali e delle sue riserve naturali; è una terra bellissima che offre una grandissima varietà di paesaggi, impreziosita da meravigliosi luoghi di mare, di collina e di montagna. L’Abruzzo, con i suoi paesi, le sue vette, le sue aree marine protette e le sue spiagge dorate, è sicuramente una tra le regioni italiane più affascinanti.

È considerata uno dei migliori luoghi al mondo per la qualità della vita ed è una terra ricca di arte, storia e tradizioni tutte da scoprire, assieme alle città e ai piccoli borghi arroccati sulle montagne. E proprio sui comuni abruzzesi è giusto spendere qualche parola, o almeno su quelli che si distinguono per una specifica particolarità che li rende unici e diversi da tutti gli altri.

Qual è il comune più alto d’Abruzzo?

Con una altitudine media di 1434 metri s.l.m. (punto in cui è situata la Casa Comunale) il paese più alto, non solo d’Abruzzo, ma di tutto l’Appennino, è Rocca di Cambio (AQ). Rocca di Cambio è situato nella parte settentrionale dell’Altipiano delle Rocche, all’interno del Parco naturale regionale Sirente-Velino. Meta a apprezzata dai turisti soprattutto per gli sport invernali, dovendo la sua notorietà alla presenza nel proprio territorio della stazione sciistica di Campo Felice.

Rocca di Cambio

Qual è il comune più piccolo d’Abruzzo?

Con una superficie di 4,37 km², Pietraferrazzana (CH) si può considerare il paese più piccolo d’Abruzzo. Nel 1923 perse temporaneamente la sede comunale divenendo frazione di Colledimezzo. Tornò autonomo nel 1963. Il paese è situato a ridosso della roccia da cui prende il nome e si trova nei pressi del frequentatissimo Lago di Bomba, un lago artificiale creato sul fiume Sangro da una diga in terra battuta posta, però, sul territorio del comune di Bomba. Di fatto, sulla sponda di destra, insistono in ordine di estensione i territori di Colledimezzo, Pietraferrazzana, Bomba e Atessa.

Pietraferrazzana e lago di Bomba

Qual è il comune con meno abitanti in Abruzzo?

Montelapiano è un comune italiano di 79 abitanti della provincia di Chieti ed è, dunque, il paese meno popolato d’Abruzzo. Il paese sorge alla sinistra della media Val di Sangro, alle pendici del Monte Vecchio (1016 m s.l.m.), lungo un crinale roccioso. La superficie territoriale è caratterizzata prevalentemente da boschi e pascoli.

Montelapiano

Qual è il comune con più abitanti in Abruzzo?

Con una popolazione che sfiora i 120.000 abitanti, il comune che ha dato i natali a Gabriele D’Annunzio si aggiudica il titolo di comune più popolato d’Abruzzo. I primi insediamenti di Pescara risalirebbero almeno al I millennio a.C. e sono legati alla città romana di Aternum, porto sull’Adriatico dell’antica Roma. La sua posizione strategica ha determinato con il passare dei secoli lo sviluppo della vita economica e sociale della città, limitata dapprima alla funzione di baluardo di difesa militare del Regno di Napoli e poi, dalla seconda metà dell’Ottocento, caratterizzata da una fruttuosa attitudine ai traffici commerciali e al turismo balneare. Questi punti di forza la caratterizzano ancora oggi e fanno sì che la città sia conosciuta e apprezzata da molti turisti.

Pescara

Qual è il comune più giovane d’Abruzzo?

È Santa Maria Imbaro, in provincia di Chieti, con un’età media di 41 anni il comune abruzzese più giovane. Santa Maria Imbaro si trova sulla parte pianeggiante della collina che domina la sponda sinistra della bassa valle del fiume Sangro, lungo la strada che da Lanciano porta a Fossacesia. Nella zona, molto verde e coltivata a oliveti, vigneti e ortofrutta, sono stati riscoperti, qualche secolo fa, dei materiali lapidei che testimoniano la presenza di un insediamento già in epoca romana. I primi documenti scritti però risalgono al 1017, relativi alla chiesa di Santa Maria Imbaro, da cui il paese moderno prende il nome.

Qual è il comune più vecchio d’Abruzzo?

Secondo i dati Istat il paese più vecchio è San Benedetto in Perillis, in provincia dell’Aquila, dove l’età media è pari a 65,4 anni. Con i suoi 97 abitanti, fa parte della Comunità montana Campo Imperatore-Piana di Navelli. Fino al 1947 era stata una frazione appartenente al confinante comune di Collepietro.

2 Commenti

Cosa ne pensi? Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sant’Antonio Abate, il culto e le tradizioni in Abruzzo

Pesce lucente

Abruzzo, la leggenda del pesce lucente