in

Spumette abruzzesi: la tradizione torna protagonista

spumette abruzzesi

Quelli lontani ma vividi e felici di cucine laboriose e di tuorli di uova che magicamente si trasformavano in nuvolette bianche.

Perché le spumette abruzzesi non sono altro che meringhe fatte con mandorle tostate e profumate dalla scorza di limone grattugiato. Pochi e semplici ingredienti alla portata di tutti e di quel tempo che ormai è sempre meno per dedicarsi alle cose più belle.

Ed allora ricominciamo da loro. Immancabili nei giorni di festa, nei banchetti di matrimoni e comunioni e sulle tavole delle ricorrenze comandate. Degne rappresentanti, le spumette, di una tradizione lunga una vita e di profondi ricordi che le accompagnano lungo tutto il nostro Abruzzo.

spumette abruzzesi

Ingredienti

  • 2 albumi;
  • 120 gr di zucchero extrafine;
  • la scorza grattugiata di mezzo limone bio;
  • 150 gr di mandorle senza pelle, tagliate a listarelle e leggermente tostate (il loro colore dovrà rimanere chiaro, non tendente troppo allo scuro).

Procedimento

#1 Per preparare le spumette abruzzesi iniziate con il mettere in una ciotola gli albumi montandoli con uno sbattitore elettrico o una planetaria, a bassa velocità.

#2 Appena si inizierà a formare una leggera schiuma, iniziate ad aggiungere lo zucchero, a più riprese, attendendo qualche secondo tra un’aggiunta e l’altra.

#3 Incorporate nel frattempo anche la scorza di limone grattugiata.

#4 Quando avrete ottenuto un composto sodo e lucido, aggiungete le mandorle tostate e con una spatola amalgamatele con delicatezza.

#5 Prendete una teglia, rivestitela con carta forno e aiutandovi con due cucchiai, depositate tanti mucchietti di meringa ottenuta, distanziandoli leggermente tra loro.

#6 Infornate le spumette a 120-125 gradi (forno statico) per 45 minuti circa, fino a quando non avranno raggiunto un colore ambrato.

Il consiglio in più

Una volta spento il forno, lasciate le spumette abruzzesi al suo interno, fino a quando non si saranno completamente raffreddate.

In tal modo il calore residuo permetterà alle spumette di asciugarsi completamente.

Curiosità

Si dice che tecnicamente le meringhe non cuociono, si asciugano e questo giustifica la temperatura molto bassa del forno.

Variazioni concesse

Le mandorle possono essere sostituite da noci o nocciole e per una variante ancora più golosa, potete aggiungere anche del cacao amaro all’impasto.

Con queste dosi riuscirete a produrre all’incirca 30 spumette abruzzesi e a sentirvi veramente parte della tradizione culinaria e dolciaria del nostro Abruzzo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

L’Abruzzo regione bike-friendly: Fiab assegna 15 bandiere gialle ai Comuni Ciclabili

Archeo-enologia nel cuore dell’Abruzzo tra i vigneti di Tollo